Scelta Cookie

Collana Macchione di Romanzi, Racconti e Poesie

Romanzo monzese di Maria Grazia Bajoni (978-88-6570-577-3)
€ 15,00
Romanzo monzese di Maria Grazia Bajoni Romanzo monzese
di Maria Grazia Bajoni



Romanzo monzese conduce il lettore dalle colline della Brianza e dalle Alpi lombarde ai monti della Sila e ai borghi, abitati dalle comunità greco-albanesi, dalla crisi del 1929 agli anni dell’immediato secondo dopoguerra. I protagonisti, Angela, chiamata l’Inglesina per il suo carattere riservato e la sua eleganza e Bruno, un monzese, arruolato nella Regia Marina, che ha vissuto la guerra sul mare e parla correttamente il dialetto napoletano, si oppongono ai tradizionali pregiudizi della vita della provincia per realizzare il loro “sogno d’amore”.  Ma la quiete non si addice agli spiriti liberi: il viaggio di nozze li porterà alla separazione. Infatti, per conservare il posto di lavoro, Bruno è costretto a “migrare” a Cosenza e la novella sposa, tormentata dall’angoscia della lontananza, non esita ad attraversare da sola l’Italia per raggiungerlo. Personaggi più o meno stravaganti li circondano: la Pina, tanto forte da avere la meglio sui fascisti nostrani; lo chaujJeur, libero pensatore che rischia la vita per varcare il confine con la Svizzera durante gli anni della guerra; Adele, sostenitrice delle Leghe sindacali cattoliche, Angelo, uno zio pittore, sfortunato, reduce della Grande Guerra.  
 
Maria Grazia Bajoni si è laureata all’Università Cattolica di Milano dove ha insegnato lingua latina ed è Cultore della materia di Letteratura Latina Medievale. È dottore di ricerca in Storia Romana dell’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Ha pubblicato articoli di filologia classica in riviste specializzate in Italia e all’estero. Per il saggio Les grammairiens lascifs. La grammaire à la fin de l’Empire romain (Paris 2008) ha vinto, ex aequo, il primo premio “Marcel Proust” 2018 e il trofeo Alliance Française al Premio Città di Pontremoli 2019. Della sua produzione narrativa si segnalano i romanzi Il pane bianco (Pisa 2007) e Una virtù difficile (Firenze 2011). Con il monologo Tadmor (Pisa 2016) ha ottenuto, nel 2018, il premio dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli e il terzo posto al concorso “Angelo Museo” per il teatro. Scrive racconti per bambini: nel 2016 ha vinto il Premio Andersen - Sestri Levante per la migliore fiaba in lingua straniera.
 
Info
Quantità:
Documenti correlati
schedascheda

 
Carrello
Il carrello è vuoto
Area riservata
USERNAME


PASSWORD




Recupero Password
Registrazione
Registrati al Club! L'iscrizione al CLUB è gratuita e fornisce molti vantaggi. I soci del CLUB potranno
  • ottenere sconti Club sui prodotti e godere di numerose promozioni
  • conservare gli articoli nel carrello per 7 giorni
  • ricevere la Newsletter